Arcigay Gioconda diventa patrocinatore e Media Partner del progetto del sito “Il Grande Colibrì” del documentario “Allah loves equality“.

locandina-documentario

Il progetto di questo film documentario ha lo scopo di illustrare l’attuale situazione delle persone lgbtqi che vivono in Pakistan, attraverso interviste a musulmani gay, lesbiche, bisessuali e transgender. Questo documentario serve a far arrivare la loro voce e la loro testimonianza in tutto il mondo, per far conoscere le difficoltà quotidiane a cui vengono inflitti dalla società, e per capire inoltre cosa dice l’Islam a proposito dell’omosessualità.
Nelle interviste che comporranno il documentario ci saranno anche quelle di alcuni famosi giornalisti locali e attivisti dei diritti umani che si occupano dei diritti della comunità lgbt pakistana. Perché il Pakistan? Perché è uno dei pochi paesi musulmani emergenti che è rimasto duramente nella sua posizione non solo di ignorare i diritti della comunità lgbtqi, ma anche di assicurare che questa comunità abbia vita difficile come punizione per “offesa contro-natura”. Questa che viene considerata, dalla società civile e dalle istituzioni statali, “una scelta”, porta le persone lgbtqi a dure e severe punizioni come la privazione dei suoi diritti e l’incarcerazione fino a 10 anni.

Il documentario sarà diretto da Wajahat Abbas Kazmi (attivista dei diritti umani di Amnesty International e regista indipendente. Nato in Pakistan e cresciuto in Italia, il suo debutto come scrittore/produttore è stato il lungometraggio “The Dusk” (2011), sulla discussa materia delle persone scomparse in Pakistan), e sarà prodotto da Pier Cesare Notaro (attivista a favore delle persone lgbt e migranti, fondatore -nel 2011 – del sito “Il Grande Colibrì” che si occupa di combattere le discriminazioni su base religiosa e sessuale), e scritto da Zeeshan Kazmi (attivista impegnato in diversi progetti di natura sociopolitica).

Per la realizzazione del documentario, è stata lanciata una raccolta fondi sulla piattaforma “Indie-go“, conclusasi lo scorso gennaio. Sono stati raccolti 5.547 €.
Tutti i dettagli sulla raccolta sono stati pubblicati sul sito de “Il Grande Colibrì – donazioni“.

A presto con gli aggiornamenti!!!