Giornata internazionale contro l’omobitransfobia 2022

Mag 14, 2022 | eventi cittadini, iniziative

Ci stiamo avvicinando ad una data importante.

A ricordarcelo non c’è solo il calendario, non solo la ripresentazione del DdL Zan al Senato dopo il blocco di 6 mesi, ci sono anche le notizie e le testimonianze di atti omofobi spesso riportati dai social media.

Il 17 maggio 1990 è una data spartiacque, in cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità – massima autorità internazionale in materia – ha finalmente eliminato l’omosessualità dalla lista di quelle che erano considerate le malattie mentali e ha riconosciuto l’omosessualità come una normale caratteristica variante dell’orientamento sessuale dell’individuo.

Dopo due anni di restrizioni dovute alla pandemia (due anni in cui non ci siamo mai veramente fermati, soprattutto nell’aiuto concreto alle fasce deboli e a manifestare – nel rispetto delle regole enunciate dai vari DPCM – per i nostri diritti e per una legge che finalmente riconosca e punisca i crimini d’odio omobitransfobico), torniamo finalmente con eventi dal vivo per celebrare quella che è la giornata fra le più importanti per la comunità lgbt+.

Ecco una lunga serie di eventi nella nostra città:

Sabato 14

ore 16, laboratorio aperto presso i Chiostri di San Pietro:
“Il modo per dirlo, possibilità e insidie nel linguaggio”, un pomeriggio di incontro e approfondimento con esperte, artiste e attiviste. Evento organizzato da Teatro del Cigno in collaborazione con Hamans femminismo, LGBTQ+ and more. L’evento è vincitore del Bando Cultura del Comune di Reggio Emilia.

Domenica 15

ore 16.30, Binario 49:
“Merenda arcobaleno”, pomeriggio dedicato alle famiglie della città. Letture, giochi e trucca bimbi a cura di Arcigay Gioconda e Binario 49.

Martedì 17

ore 20.45, Orti di Santa Chiara (Spazio Gerra):
esperienza interattiva “L’arcobaleno Oppresso” a cura di Arcigay Gioconda e Coop. Giolli (centro permanente di ricerca e sperimentazione sui metodi boal e freire) con il supporto della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia. Ingresso libero.

Mercoledì 18

dalle 8.15 alle 17.15, Centro Internazionale Loris Malaguzzi:
convegno “Identità transgender e promozione della salute”, a cura di Ausl Reggio Emilia. Evento finale del Progetto europeo SWITCH (Supporting Wellbeing and Integration of Transgender Victims in Care Environments with Holistic Approach). Iscrizione online obbligatoria, l’evento è aperto al pubblico e la partecipazione è gratuita. Il convegno è accreditato ECM per tutte le figure professionali sanitarie. 
https://www.ausl.re.it/identita-transgender-e-promozione-della-salute      

Venerdì 20

ore 18, Orti di Santa Chiara (Spazio Gerra):
presentazione del libro “Ovunque, esplorazioni cromatiche del mondo queer” a cura di Orlandini Barbara e Sturmann Gianluca. Evento organizzato dal Comune di Reggio Emilia in collaborazione con Arcigay Gioconda. Ingresso libero.
Ore 19, Orti di Santa Chiara (Spazio Gerra): “May be Queer – Dragshow nel parco” a cura di Maîtresse, aperitivo. Evento organizzato dal Comune di Reggio Emilia in collaborazione con Arcigay Gioconda e Maîtresse.
Ore 22, Ghirba, biosteria della Gabella: concerto dei Nebel 3000, band berlinese, post-punk noise

Mentre nella nostra provincia, gli eventi saranno:

Sabato 14

Novellara
ore 21, Teatro Franco Tagliavini,: “Le cose cambiano” regia di Franci Daniele, coproduzione Etoile Centro teatrale europeo, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e il Comune di Novellara. Ingresso gratuito. https://teatronovellara.it/evento/le-cose-cambiano/

Domenica 15

Casina
ore 16, Piazza Agorà,: “Riflessione sulle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e identità di genere”, dibattito organizzato dal Comune di Casina e da Parole & Musica di Montanari Paolo, in collaborazione con Arcigay Gioconda.

Castelnovo di Sotto
ore 17, Parco Rocca incontro con l’onorevole Alessandro Zan, relatore del disegno di legge che porta il suo nome,  che presenterà il suo libro dal titolo “Senza Paura”. All’incontro parteciperà la consigliera regionale Roberta Mori, prima firmataria della legge regionale contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento o dall’identità di genere. Per prenotazioni contattare via Whatsapp il n. 3311972416.

Martedì 17

Fabbrico
ore 21, Cinema Castello: proiezione del film “Let’s Kiss – Franco Grillini, storia di una rivoluzione gentile” di Filippo Vendemmiati, vincitore del Nastro d’argento 2022 per il miglior documentario. Evento a cura del Comune di Fabbrico, Arcigay Gioconda e READY (REte nazionale della pubbliche amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere).

Castellarano, il Comune illuminerà la Rocchetta con i colori dell’arcobaleno e allestirà un’installazione con nastri colorati presso la sede del Municipio.

Sabato 21

Albinea
ore 11, Sala Civica biblioteca: inaugurazione e visita guidata alla mostra “Omocausto, lo sterminio dimenticato degli omosessuali” a cura di Arcigay Gioconda in collaborazione con il Comune di Albinea.

Ancora insieme!